Trieste 2 ottobre 2013 – Chiuso l’iter che ha consentito lo sblocco del prestito a breve termine di 150 milioni di euro da parte di Cassa Depositi e Prestiti ad Autovie Venete per la realizzazione di alcune delle opere della terza corsia dell’autostrada A4 nel tratto tra Venezia e Trieste.

Mancava l’ok da parte del Ministero delle Infrastrutture all’accettazione dell’atto di pegno della società concessionaria a favore di CDP per i crediti derivanti dalla concessione.

 

Per la presidente della Regione Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani “è giunto a conclusione un percorso estremamente delicato ed importante e questo è un risultato di cui la Regione intera non può che essere soddisfatta”.

 

La tappa amministrativa di questi giorni rappresenta un tassello importante del percorso verso la realizzazione dell’opera che, una volta ultimata, porterà al superamento dell’attuale situazione di criticità lungo un’arteria di fondamentale importanza per i collegamenti con l’est europeo. “Il primo obiettivo concreto, pur in una situazione complessa come quella attuale, è raggiunto; ora il lavoro proseguirà con la stessa determinazione per l’aggiornamento del piano finanziario e la chiusura del finanziamento”, ha sottolineato il soggetto attuatore per la realizzazione dell’opera, Pietro Del Fabbro.
 

Luca Vettor


Fonte: http://www.lestradedellinformazione.it